martedì 20 marzo 2012

Alcatraz: recap episodio 1x08 "Clarence Montgomery"

"Clarence Montgomery" è il titolo dell'episodio numero 8 della serie tv Alcatraz ed anche il nome di un altro criminale ricomparso ai nostri giorni.

Rebecca e Doc si ritrovano a sospettare del ritorno dell'uomo in seguito all'uccisione di una donna in un campo da golf. Tutte le prove e gli indizi raccolti sembrano portare proprio a Montgomery e al suo modus operandi finché i risultati dell'esame autoptico non rimescolano completamente le carte.


A quanto pare infatti tra l'omicidio per cui Montgomery era stato accusato, processato e condannato negli anni Cinquanta e quello compiuto ai nostri giorni esiste una sostanziale differenza nella modalità di esecuzione del delitto - l'uso della mano destra per uno e l'uso della sinistra per l'altro - dettaglio che esclude con certezza che le due donne siano state assassinate dalla stessa persona. 

Così, mentre il mistero per i nostri della task force si infittisce costringendoli ad ampliare il campo di indagine, i consueti flashback svelano particolari in merito alla permanenza di Clarence Montgomery ad Alcatraz, detenzione resa ancora più dura dal fatto che egli fosse un uomo di colore. In particolare, poi, lavorare nella mensa del carcere e cucinare per tutti i detenuti non aiutò di certo Montgomery nel processo di integrazione ma gli valse l'attenzione del direttore del carcere.

L'uomo infatti venne scelto per degli strani e misteriosi esperimenti tra cui degli ingiustificati prelievi del sangue - che poi veniva reiniettato nelle vene dopo alcuni oscuri trattamenti - e la visione di filmati con incitazioni subliminali. Al termine di uno di questi "trattamenti", Montgomery - che aveva sempre dato l'idea di essere un uomo equilibrato e ragionevole - uccide un detenuto a sangue freddo per futili motivi, sotto gli occhi compiaciuti del direttore del penitenziario e del dottor Milton.

Se dunque appare chiaro che a compiere il primo omicidio non era stato affatto Clarence Montgomery e che era stato ingiustamente accusato, è altrettanto chiaro che gli esperimenti del diabolico team di Alcatraz lo hanno reso un assassino, spinto ad uccidere quasi inconsapevolmente, come sotto una strana forma di trance.

Anche Rebecca e Doc intanto vengono a capo della matassa, pur ignorando le reali ragioni della trasformazione di Montgomery la cui cattura però si conclude con un epilogo inatteso: presa coscienza di essere stato davvero l'esecutore di quei delitti, l'uomo ne rimane sconvolto e, terrorizzato all'idea di dover tornare ad Alcatraz a scontare la pena, chiede aiuto all'amico di sempre che, per sottrarlo alle manette di Rebecca, lo uccide.

Guadagnando un po' di ritmo verso il finale, dopo uno sviluppo stanco e poco accattivante, l'episodio volge dunque al termine avvolgendo di nuove ombre e nuovi misteri il carcere di Alcatraz.

(Immagine dalla sigla della serie tv)

Nessun commento:

Posta un commento