martedì 27 marzo 2012

Alcatraz, recap episodio 1x11 "Webb Porter"

Con l'episodio 1x11 - che in Italia potremo vedere doppiato a partire dalla settimana prossima - "Alcatraz" giunge ad un solo appuntamento dal finale di stagione andato in onda ieri sera negli Stati Uniti con una puntata doppia.

Intitolato "Webb Porter", l'episodio segna l'ormai consueto ritorno dal passato di uno degli uomini del Sessantaté che, anche in questo caso, fa parte della nutrita schiera di carcerati detenuti in quegli anni a The Rock, Alcatraz.

Webb Porter è un altro soggetto problematico che, dopo essere stato vittima da bambino di un tentativo di affogamento da parte della madre, matura una tendenza omicida che lo porterà ad uccidere giovani donne innocenti con la stessa tecnica che la genitrice aveva usato con lui.


Ad occuparsi del delicatissimo caso, grazie ai numerosi flashback, troviamo la dottoressa Lucy la quale con le sue conoscenze psicologiche e con l'aiuto di tecniche coraggiose e sperimentali, trova la chiave giusta per rompere il silenzio dietro il quale Porter si era trincerato. Lo porta infatti a ricostruire l'evento traumatico di quand'era bambino e lo spinge a riprodurre tramite un violino la musica che gli ronzava continuamente in testa costringendolo di fatto ad isolarsi dal mondo. Senza alcuna conoscenza di base, infatti, il detenuto si approccia allo strumento musicale, cominciando a produrre dei suoni melodiosi davanti gli occhi increduli del vicedirettore di The Rock.

E sarà proprio il ritrovamento di un violino tra gli oggetti appartenuti agli ex detenuti a svelare a Rebecca e Doc l'identità di Porter e a rispedirlo dietro le sbarre.

Ma al di là del caso di oggi, l'episodio riserva importanti sviluppi nella trama principale. Protagonista assoluta è ancora una volta la dottoressa Lucy che nel presente si trova ancora in stato di coma e ricoverata presso Alcatraz in segreto.

Mentre però vengono svelati alcuni particolari in merito alla nascita della relazione tra Lucy e Hauser ai tempi di The Rock, Rebecca e Doc scoprono che l'agente federale ha trasferito la donna in un'altra struttura segreta senza condividere l'informazione con i suoi della task force. Verso la fine dell'episodio poi, i due assistono alla visione di vecchi filmati di Alcatraz dove in un fotogramma appare chiara la presenza di Lucy. Rebecca e Doc dunque scoprono che anche la dottoressa era presente ai tempi del Sessantatré e della sparizione di tutti quegli uomini, che Hauser ha sempre saputo tutto ma lo ha tenuto loro nascosto e che forse proprio Lucy è la chiave per venire a capo dei misteri di The Rock.

Ma non è tutto. La cattura di Porter determina il risvegliarsi di una nuova speranza per Hauser perché se è vero che l'argento colloidale contenuto nel sangue dei detenuti ha proprietà curative, una trasfusione di quello del detenuto nelle vene di Lucy forse potrebbe salvarla.

Quando Porter scopre Lucy distesa in un lettino priva di coscienza, si offre volentieri di aiutarla come grazie per averlo aiutato a sua volta ai tempi della sua detenzione. 

Ultima immagine dell'episodio: Lucy apre finalmente gli occhi!

Nessun commento:

Posta un commento