lunedì 30 aprile 2012

Amore & altri rimedi: trama e analisi del film con Anne Hathaway

Film di distribuzione Medusa uscito nelle sale italiane lo scorso 18 febbraio del 2011, "Amore e altri rimedi" (titolo originale "Love and other drugs") è una produzione a metà strada tra un drammatico e una commedia sentimentale dal sapore dolce-amaro che conta sulla prova attoriale di due protagonisti come l'apprezzatissima Anne Hathaway e il convincente Jake Jyllenhaal.
Firmato alla regia da Edward Zwick, "Amore e altri rimedi" ha una durata di 113 minuti ed è ambientato nell'America degli anni Novanta.

Trama
La vicenda prende avvio dalla scalata professionale di Jamie Randall, giovane, farfallone, ambizioso che riesce ad inserirsi ottenendo discreti successi, come informatore scientifico.

Grazie ad un azzeccato savoir faire e al suo inguaribile debole per il genere femminile, Jamie non tarda infatti a conquistare traguardi lavorativi di sempre maggior successo riuscendo anche a sbaragliare l'agguerrita concorrenza tanto che sembra proprio che stiano per aprirglisi le porte per la promozione alla volta di Chicago.
Durante questa felice scalata professionale, Jamie conosce casualmente Maggie, giovane artista sui generisis affetta dal Morbo di Parkinson al primo stadio.
Ma la malattia degenerativa della ragazza non sembra rappresentare un problema per la neocoppia che pure non ha alcuna intenzione di progettare un futuro insieme. Quelli tra Maggie e Jamie sembrano essere solo incontri fisici dove ogni eventuale coinvolgimento sentimentale è destinato ad essere accuratamente bandito. Almeno nelle intenzioni.
In realtà, i due si scoprono presto innamorati loro malgrado e nonostante le inevitabili difficoltà che questa unione può comportare e, consci di non poter far fronte ad un problema più grande di loro che sconvolgerà le loro vite, interrompono la loro relazione. Peccato che separarsi si riveli molto più difficile del previsto...
Film certamente godibile che regala tanto momenti di felice delicatezza quanto altri di melensa banalità calando lo spettatore in una commedia sentimentale dai risvolti drammatici che riesce a coinvolgere completamente. Gratuite ed eccessive alcune scene di nudo tanto più che la troppo sbandierata ed ostentata complicità di Jamie e Maggie sotto le lenzuola non serve affatto alla economia del racconto.



Voto: 5/6
Consigliato: sì.


9 commenti:

  1. Pur essendo una fan della Hathaway devo ammettere che ho iniziato a guardare il film, poi mi ha scocciato e l'ho mollato a metà. Io mi sarei assestata sul 5, ma sono troooooppo critica, lo ammetto :-)

    RispondiElimina
  2. In effetti la prima parte spazientisce un po' ma poi il film bene o male decolla e cambia pelle. :)

    RispondiElimina
  3. allora, è da vedere o no?
    monica c.

    RispondiElimina
  4. a me piace da impazzire l'attrice, che occhioni da cerbiatta, pero' il film non l'ho visto sennò morivo d'invidia quando lei fa sesso col pur bravo gyllenhal.

    RispondiElimina
  5. @Monica: Diciamo che è un sì con riserva!
    @Nick: Ahahaha, addirittura invidia... a questi livelli?

    RispondiElimina
  6. prima, leggendo la trama ero tentata di vederlo...ora, dopo aver letto i commenti un po' meno...Julie

    RispondiElimina
  7. Per fortuna non l'ho mai visto....:P

    RispondiElimina
  8. @Julie e Rosario: Io l'ho visto e devo dire che si dimentica facilmente. ;)

    RispondiElimina
  9. Io sarò più frivola ma a me piacciono questi filmetti leggeri ;)

    RispondiElimina