venerdì 19 ottobre 2012

The vampire diaries: riassunto episodio 3x20 "Non farlo " dolcemente"


Sul canale a pagamento Mya stasera è andato in onda il ventesimo nonché terzultimo episodio della terza stagione di The vampire diaries dal titolo "Non farlo dolcemente" (titolo originale "Do not go gentle). 
Ormai la serie è a pochi passi dal gran finale e tutti i nodi stanno venendo al pettine. Ma vediamo nel dettaglio cosa è accaduto in questa puntata.
Tempo dell'ennesimo ballo studentesco a Mystic Falls e questa volta con tema gli anni Venti.
Klaus si prepara per lasciare la città per sempre non senza prima aver rapito Elena, la sua preziosa doppleganger indispensabile per poter creare una sua schiera di fedelissimi ibridi, mentre Rebekah riesce a strappargli la promessa di restare almeno per quel ballo prima di partire.

Il vampiro originario accetta senza sapere che dietro le sembianze di sua sorella in realtà si cela Esther la madre strega pronta a mettere in atto un diabolico piano per uccidere i propri figli e con loro tutti i vampiri da loro discendenti. 
Anche Elena si prepara ad andare al ballo e dopo aver esplorato i propri sentimenti per Damon la puntata precedente ed essersi abbandonata ad un bacio represso da fin troppo tempo, adesso sente di voler testare il proprio legame nei confronti di Stefan al quale chiede di farle da cavaliere.
A parte Damon, quasi tutti al ballo si presentano ben accompagnati: Bonnie con Jamie, Caroline contesa tra Tyler e Klaus - ancora inconsapevole che il suo primo ibrido è riuscito a spezzare il legame di asservimento - Elena e Stefan. Ma i balli di Mystic Falls sono sempre il preludio di qualcosa di terribile che puntualmente non tarda a verificarsi. 
Recuperate le proprie sembianze, Esther infatti - sfoderando le sue ragioni convincenti - preleva Elena dalla festa. Perché il suo diabolico piano riesca, il sangue della doppelganger è indispensabile e presto scopriamo quali sono le reali intenzioni della strega millenaria. Con un incantesimo di magia nera, Esther intende trasformare Alaric in un vampiro cacciatore di vampiri e dotarlo di un pugnale indistruttibile da utilizzare contro i propri stessi figli.
Nonostante la sgomento di Elena, l'incantesimo sembra riuscire alla perfezione, Alaric si nutre del sangue della doppleganger ed infine viene ucciso da Esther in attesa che l'uomo si risvegli e completi la trasformazione.
Intanto alla festa l'assenza di Elena viene notata e il team Salvatore si attiva subito per accorrere in suo aiuto. Approfittando di un momento di distrazione di Esther, sarà Alaric però ad ucciderla definitivamente e, una volta scoperto di cosa è stato vittima mentre era posseduto dal suo alter ego assassino, comunica a tutti la propria decisione di non voler completare la trasformazione.
Elena e Jeremy accettano loro malgrado la scelta dell'ultima figura genitoriale rimasta al loro fianco e rispettano la sua volontà di non volerli presenti nel momento in cui morirà. Con una scena commovente tutti intanto sono presenti per dare l'ultimo saluto ad Alaric ma sarà Damon a restare con lui fino alla fine.
Le battute che i due si scambiano sono toccanti, Rick in fondo è l'unico vero amico che Damon abbia mai avuto ed è noto quanto il vampiro possa riuscire a soffrire per le persone a lui care. Intanto le lacrime che bagnano il viso di Alaric sono strazianti e l'intera scena è di rara ed intensa poesia.
Ma Esther - seppur morta - non ha ancora ultimato la propria opera e comparendole in sogno chiederà a Bonnie di completarla al posto suo. La puntata infatti si conclude con la trasformazione finale di Alaric in un vampiro cacciatore di vampiri.
Molto tenere infine le scene tra Elena e Stefan che in questa puntata sembrano fare passi importanti verso una papabile ricostruzione del loro rapporto anche se troppo è successo con Damon neanche pochi giorni prima. Una scelta è d'obbligo, andrà fatta quanto prima e questo Elena lo sa.

-->
(Foto di DarkChakal - Flickr)

Nessun commento:

Posta un commento