giovedì 10 gennaio 2013

Hart of Dixie, recap episodio 1x19 "Ricomiciare"


Martedì sera è andata in onda la puntata 1x19 di Hart of Dixie dal titolo “Ricominciare” (titolo originale “Destuny and Denial”). 
Ecco cosa è successo.
Bluebell si sveglia. E’ il classico giorno dopo la tempesta, quello in cui di solito si trascorre ad analizzare e metabolizzare quello che è accaduto e di carne al fuoco di certo non ne manca. George ha scoperto del tradimento di Lemon, la loro storia d’amore è finita, così come sembra essere giunta al capolinea l’amicizia tra il fascinoso avvocato e Zoe, la quale ha dovuto affrontare anche un brutto litigio con Wade.

Ma siccome a Bluebell tutto può succedere, mentre Zoe e Lemon si interrogano su quanto George stia potendo soffrire e quanto abbia bisogno di avere qualcuno accanto in questo terribile momento, il Tucker se ne va in giro allegro e spensierato saltellando per la città, distribuendo generosi sorrisi a tutti e strafogandosi di gelato.
Per Zoe, dal suo punto di vista clinico, si tratta di un classico caso di rifiuto per cui George sta evidentemente rimuovendo l’accaduto prendendosi gioco della sofferenza che avrebbe dovuto sopraffarlo. Ma l’avvocato spiega, senza smettere di sorridere un attimo, che è perfettamente consapevole di quanto accaduto ed è proprio a questo che deve la sua reazione. Adesso è un uomo libero e non solo sentimentalmente ma soprattutto da tutto quel carico di ipocrisie e bugie sotto cui l’aveva seppellito Lemon.
A quanto pare dunque c’è un nuovo scapolo d’oro in città e Zoe si sta già leccando le dita. Non è un mistero infatti che la piccola Doc abbia da sempre un forte debole per l’avvocato che in questo episodio la spinge a chiedersi se davvero ci potrebbe essere un futuro per loro.
Ma George è o non è il suo destino?
Sulla scia della apparente follia di George, Zoe accetta di raggiungerlo in un locale nonostante l’avvertimento di Lavon. Una dolce ingenuità e il trasporto emotivo per George infatti non le rendono chiara la situazione. Come le spiega Lavon, George non ha scelto lei, George ha dovuto troncare con Lemon ed è solo in virtù di questo che adesso l’appuntamento a cui si sta recando sta avendo luogo. Ma Zoe è in vena di credere alla magia e si affida al tormentone della puntata: cogli l’attimo.
Quando i due si ritrovano in quel locale, George è ancora su di giri, si sta esibendo sul palco, fa lo showman, dispensa sorrisi e ammiccamenti e, quando scorge Zoe sull’uscio, la raggiunge presentandola a degli estranei come la sua sposa e raccontando di trovarsi con lei in luna di miele. Le note di un lento poi amplificano la magia di quel momento e durante un ballo George e Zoe si scambiano il primo bacio.
E poi basta tanto così per far ripiombare George nella realtà. Quel sorriso scompare e con lui l’illusione di poter semplicemente lasciarsi tutto alle spalle. George sa che deve affrontare Lemon e quando lo farà niente potrà trattenerlo dall’esplodere con tutta la rabbia che ha dentro.
Per Zoe il rientro a casa invece è tanto triste quanto speranzoso. La sua serata non si è conclusa come avrebbe voluto e la consapevolezza che non è senz’altro questo il loro momento le brucia ancora sotto la pelle ma almeno è riuscita a scoprire come sarebbe stato, cosa sarebbe successo se ci fossero stati solo George e lei, se la magia non fosse svanita. Sì, probabilmente George sarebbe stato il suo destino.
Intanto sul proprio avverso destino versa lacrime amare Lemon in attesa di riuscire a chiarire con George, di poter ricucire quello strappo violento mentre Wade lavora per costruirsene uno. Cos’ha infatti meno degli altri che sono riusciti a costruirsi un futuro professionale stabile? Sotto quella maschera di infantile e ironica indifferenza infatti Wade nasconde una segreta voglia di affermarsi, di dimostrare di poter essere migliore e in silenzio coltiva il sogno di un bar tutto suo.

-->

Nessun commento:

Posta un commento