giovedì 17 gennaio 2013

Revolution: recap episodio 1x01 "Blackout"


Ed è partita da questa settimana la messa in onda sul canale a pagamento Steel della piattaforma Mediaset Premium della nuovissima serie tv “Revolution”.

Attualmente in corso la programmazione della serie negli Stati Uniti che porta la firma del geniale produttore esecutivo J. J. Abrams affiancato da Bryan Burk ed Eric Kripke, in Italia è stato appena trasmesso l’episodio pilota intitolato “Blackout” (titolo originale “Pilot”), della durata di circa 40 minuti.
La trama della puntata è presto detta. Un inspiegabile e definitivo blackout globale riporta l’umanità a dover fare conti con una esistenza senza più dispositivi elettrici, tecnologia e corrente a disposizione. Gli uomini  ripiombano di fatto in una sorta di medioevo in cui a farla da padrona è la quotidiana lotta per la sopravvivenza condita da una buona dose di buona volontà. Cibo, acqua, vestiti: non c’è più niente di scontato, niente a portata di mano, nulla che si possa ottenere senza il sudore della fronte.

A quindici anni di distanza, in una sorta di villaggio vicino la città di Chicago, vive la famiglia Matheson la cui tranquilla esistenza viene sconvolta dall’improvviso arrivo delle milizie che uccidono il capofamiglia e rapiscono il più piccolo dei figli, il giovane Danny. La sorella maggiore del ragazzo, Charlie (interpretata da Tracy Spiridakos), dietro invito del padre in punto di morte, decide di partire alla volta di Chicago per mettersi in contatto con lo zio Miles, unico in grado di poter scovare il luogo in cui le Milizie tengono in ostaggio Danny.
Insieme con Charlie partiranno la compagna del padre e un amico al quale quest’ultimo, prima di morire, ha consegnato uno strano ciondolo.
Una volta trovato finalmente lo zio Miles (interpretato da Billy Burke) però Charlie trova delle difficoltà nel convincere l’uomo a farsi aiutare anche facendo leva sul senso della famiglia. Miles infatti teme che Danny sia stato rapito per fare da esca e che la Milizia voglia tirarlo in trappola perché il capo, Monroe, è convinto che lui sappia qualcosa in merito alle cause che hanno causato il blackout.
Il conseguente attacco della Milizia dimostra infatti che Miles non si sbaglia e che stiano davvero cercando lui il quale dimostra tra l’altro di sapersi difendere alla perfezione e di poter affrontare senza problemi decine di uomini armati.
Alla fine della colluttazione però, Charlie ottiene la promessa di collaborazione da parte dello zio per ritrovare Danny.
Intanto, da qualche parte il giovane rapito tenta una fuga maldestra riuscendo anche a farsi dare asilo per qualche giorno in casa di una gentile donna, la quale però viene subito smascherata dagli uomini di Monroe che recuperano  l’ostaggio.
La sorpresa a fine puntata svela che la donna in questione non solo dispone di un computer ma anche di corrente per utilizzarlo e, nello specifico, scambiare informazioni con un destinatario sconosciuto.
Episodio avvincente e trama promettente. Attendiamo di vedere come verrà sviluppata nelle puntate a venire.

-->

Nessun commento:

Posta un commento