mercoledì 30 gennaio 2013

Revolution, recap episodio 1x03 "Nessuna pietà"


Il terzo episodio della serie tv “Revolution” si intitola “Nessuna pietà” e vede impegnati Miles, Charlie e Nora a difendersi dall’attacco della Milizia. 


Nora ha infatti accettato di aiutare zio e nipote nella ricerca di Danny ma prima chiede supporto per liberare i ribelli dagli uomini di Monroe. 

L’occasione si rivela un ottimo spunto per Miles per riportare alla memoria alcuni eventi del post blackout, quando lui e Monroe in persona vagavano per le città semideserte nelle quali non era difficile imbattersi in gruppi di sciacalli pronti a tutto pur di trovare qualcosa da mangiare. Una volta in particolare Miles salva la vita ad un uomo uccidendo a sangue freddo i suoi aggressori.


Quell’uomo sembra essere Jeremy, lo stesso che adesso è al comando del gruppo che sta attaccando i ribelli e lo stesso che rivela a Nora e a Charlie che, una volta, era proprio Miles il capo della Milizia e che se è da evitare uno scontro con i miliziani è proprio perché è stato lui ad addestrarli. 

Lo scontro comunque è molto duro, molte le perdite ma alla fine Nora, Miles e Charlie riescono a sfuggire ai miliziani. 

Intanto Maggie ed Aaron trovano la casa di Grace ma scoprono di essere arrivati troppo tardi. La donna probabilmente è stata portata via lasciando in casa le tracce dell’esistenza di un computer e forse anche di energia elettrica… infatti, ad un certo punto, grazie anche allo strano ciondolo di Ben, per qualche istante i dispositivi elettrici tornano incredibilmente a funzionare…

-->

2 commenti:

  1. Hey, ma è bellissimo tornare a leggerti :-) Tutto bene?

    RispondiElimina
  2. Grazie, Laura!! Tutto ok, sì. Grazie :)))

    RispondiElimina