lunedì 14 gennaio 2013

The vampire diaries: recap episodio 4x07 "Il custode di mio fratello"

Puntata assolutamente memorabile la numero 7 della quarta stagione di The vampire diaries intitolata “Il custode di mio fratello” (titolo originale (“My brother’s keeper”). Ma andiamo con ordine e vediamo cosa è successo.
A  Mystic Falls fervono i preparativi per l’annuale concorso di Miss della cittadina, evento che a noi fedeli spettatori non può che riportare alla memoria quello tenutosi appena un anno prima, quando Stefan stava attraversando un momento estremamente difficile a causa di una ricaduta in versione ripper ed Elena, tra le partecipanti di allora, si era ritrovata inaspettatamente Damon come cavaliere per il ballo.

Ad un anno di distanza certo le cose sono decisamente cambiate seppur con la costante di alcune simmetrie a cominciare da Stefan ancora una volta in piena crisi anche se in questa occasione non per motivi “alimentari”. Quello che il più piccolo dei Salvatore si trova a dover affrontare è infatti non soltanto la rottura con Elena, ma il radicale cambiamento della Gilbert, i suoi atteggiamenti da neovampira e soprattutto i suoi ormai dichiarati sentimenti per Damon.
Ecco perché tutto quello cui Stefan può aggrapparsi per riavere la sua Elena indietro è la cura, poco importa se, pur di trovarla, c’è bisogno di coinvolgere Jeremy e trasformarlo in un vero e proprio cacciatore. Il piccolo Gilbert infatti ha raccolto l’eredità di Connor ed è la chiave per entrare in possesso della mappa in cui è specificato il luogo dove è possibile rintracciare questa fantomatica cura.
Ma più vampiri il piccolo Gilbert uccide e più l’anima da cacciatore che è ancora latente in lui si fa spazio nella sua coscienza, spingendolo a non provare pietà per nessuno e trasformando Elena nel suo primo bersaglio.
Quando Jeremy attenta alla vita della sorella dunque si rende chiaro che Elena non è più al sicuro tra le mura di casa Gilbert e che il cacciatore in erba ha bisogno di un vero e proprio custode. Matt che è l’unico umano rimasto in città decide quindi di trasferirsi da Jeremy e di tenerlo d’occhio mentre Elena elegge come sua nuova dimora la tenuta dei Salvatore.
Grande spazio in questo episodio anche per il ruolo da moralizzatrice di Caroline che, promossa ormai a confidente ufficiale di Stefan, non perde occasione per puntare il dito contro la scelta sentimentale di Elena, la sua preferenza nei confronti del poco raccomandabile Damon, la sua indifferenza nei confronti dell’unico amore epico di tutta Mystic Falls, quello tra lei e Stefan. Ma oltre al fastidio per le pappette trite e ritrite di Caroline, quello che prude è la nonchalance con cui la vampira cede evidentemente al corteggiamento di Klaus - approfittando della messa in scena tra Tyler e Hayley impegnati in realtà ad aiutare a spezzare il legame di asservimento a Klaus di alcuni ibridi – che evidentemente ai suoi occhi sembra vantare un curriculum più scusabile di quello di Damon (?).
Ma il vero motivo per cui questo episodio rimarrà memorabile è la svolta sentimentale intrapresa e pienamente accettata da Elena nei confronti di Damon. Dopo aver definitivamente chiarito a Stefan la sua rinuncia alla volontà di curarsi se questo significa la condanna di Jeremy a cacciatore e dopo aver chiesto al più piccolo dei Salvatore di lasciarla andare perché la Elena che conosceva è morta definitivamente cadendo da quel ponte, la strada infatti è pienamente spianata per esplorare i sentimenti per Damon.
Il momento atteso da 4 stagioni finalmente si consuma sul finale della puntata ed Elena e Damon si concedono la loro prima volta. La resa è totale, la passione travolgente e tutto sarebbe assolutamente perfetto se solo nel frattempo non bisognasse assistere alla più fastidiosa e assurda intromissione della storia delle serie tv. E non solo perché ad intervalli regolari viene proposto il dialogo tra Stefan e Caroline che commentano contrariati la scelta di Elena ma soprattutto perché tutto questo bel parlare serve ad introdurre un terzo incomodo talmente ingombrante da spezzare ogni magia, tutto l’incanto di quel momento tanto atteso, quella commovente e tanto voluta resa: il probabile asservimento di Elena nei confronti di Damon.
Tanti sono gli indizi che sembrerebbero avallare questa ipotesi a cominciare dal fatto che Elena sia stata trasformata dal sangue di Damon e che ultimamente abbia dimostrato di agire spesso secondo le indicazioni di Damon. Ma se anche questa agghiacciante ipotesi fosse vera, l’asservimento potrebbe davvero aver avuto un peso nella scelta di Elena, nella sua volontà di ammettere e cedere ai suoi sentimenti per Damon?
Infine, occhio al professor Shane e ad Hayley che evidentemente stanno tramando qualcosa e sanno molto di più di ciò che dichiarano di sapere…

-->

2 commenti:

  1. Ne devo recuperare di puntate, cominciando dalla prima!

    RispondiElimina
  2. Se intendi la prima di questa quarta stagione fai ancora in tempo per metterti in pari... ;)

    RispondiElimina