martedì 29 gennaio 2013

The vampire diaries, recap episodio 4x09 "Adeste fidelis"


Si intitola “Adeste Fidelis” (titolo originale “’O come, All ye faithful”) l’episodio 4x09 della quarta stagione di The vampire diaries. Ecco nel dettaglio cosa è accaduto.
La macchina per trovare la cura si è ufficialmente messa in moto e ognuno sta cercando di fare la sua parte. Klaus è appena tornato dall’Italia con la spada del cacciatore, l’unica in grado di decodificare il tatuaggio mappa di Jeremy quando sarà completato; questi intanto si è rintanato nella casa sul lago sotto l’attenta custodia di Bonnie e del dottor Shane che cercano di indirizzare la vocazione omicida del piccolo Gilbert verso qualcuno che non sia Elena.

Elena intanto assiste ai tentativi del fratello, accompagnata da un Damon sempre più pensieroso, deluso, contrariato. E non solo perché ha mentito a Stefan circa la sua relazione con Elena, ma anche perché non sta riuscendo a mantenere la promessa, quella secondo cui avrebbe dovuto lasciare Elena libera spezzando in tal modo il vincolo di asservimento.
La neovampira continua ad essere sempre più convinta che i suoi sentimenti per Damon siano reali e genuini ma il più grande dei Salvatore non può semplicemente credere che ciò sia vero. E’ impensabile per lui vivere accanto alla donna che ama disperatamente senza sapere se questa lo ricambia solo in virtù del legame col suo sire. L’unica soluzione per lui al momento sembra essere quella di tenerla a distanza e di fare qualunque cosa pur di trovare la cura per lei.
Anche Stefan intanto cerca di darsi da fare a Mystic Falls e, venuto a conoscenza dei piani di Tyler di uccidere Klaus quella sera stessa grazie ai suoi 12 ibridi liberi dal legame di asservimento, tenta di rubare la spada da lui custodita senza tuttavia riuscirci.
A quanto pare però la spada non sembra essere proprio necessaria e il professor Shane ammette di conoscere il luogo in cui è nascosta la cura. Secondo la sua versione questa dovrebbe essere seppellita con Silas, uno stregone ma anche il primo vero immortale della storia della terra, l’unico in grado di sconfiggere la morte e fornire la cura per il vampirismo.
Il Team dunque non può che fidarsi del professore e credere alla sua parola nonostante i suoi modi ambigui. E mentre Shane sembra interessarsi solo di Jeremy cercando di liberarlo dalla voglia di uccidere Elena, a Mystic Falls Hayley gli fa da spalla consegnando i 12 ibridi a Klaus per il sacrificio.
Per Tyler è un colpo durissimo, la morte terribile dei suoi ibridi, il tradimento di Hayley, la mancata uccisione di Klaus. E ancora non sa che il peggio deve ancora accadere. Klaus ha sempre dimostrato di non avere alcuna pietà per i traditori e non potendo trovare Tyler, l’unico modo che escogita per vendicarsi di lui è quello di ucciderne la madre.
Mystic Falls dice così addio al suo sindaco mentre Klaus saluta un atroce ritorno alla sua vena da spietato assassino. 
Ma in fondo chi tra i vampiri di nostra conoscenza può ritenersi migliore di lui? 
E’ la considerazione che fanno Stefan e Caroline a fine giornata, mentre la Forbes suggerisce che sia davvero difficile fidarsi di qualcuno, anche dei familiari più prossimi, portando Stefan al punto immediatamente successivo. Non c’è bisogno di altre parole, Stefan capisce, Elena e Damon sono andati assolutamente oltre, molto, molto di più di ciò che si sarebbe aspettato, molto di più di ciò che era pronto a sopportare. 

-->

Nessun commento:

Posta un commento