giovedì 7 febbraio 2013

Hart of Dixie, recap episodio 2x04 "Suspicious minds"


Si intitola “Suspicious minds” (titolo originale “Suspicious Minds”) ed è la puntata numero 2x04 della seconda stagione di Hart of Dixie.
Mentre Magnolia e il dottor Breeland trovano sempre più difficile gestire la casa, cucinare e badare alle faccende domestiche senza più l’aiuto di Lemon, la ragazza intanto, dopo essersi trasferita nella casa sulla barca e provato ad iniziare una vita indipendente, è riuscita a strappare a Lavon la promessa di curare la sua campagna elettore per l’elezione a sindaco in corsa contro Ruby.

Ma delle continue nausee spingono Lemon a temere una gravidanza inaspettata e a rubare un test. Peccato che ad essere accusato del furto sia Lavon che rischia seriamente di giocarsi la candidatura per questo equivoco.

Le nausee in realtà sono dovute a mal di mare e, dopo aver accertato il falso allarme, George propone a Lemon di scambiare le loro case e di trasferirsi sulla barca e la Breeland ammette le sue colpe per il furto scagionando in tal modo Lavon.
Quanto a Zoe, dei segnali la spingono a credere che Wade si conceda anche altri interessi amorosi e lei, pur di dimostrargli di essere capace di gestire una relazione sessuale libera e senza impegni reciproci, accetta di uscire con un altro ragazzo. Wade non sembra infastidirsi più di tanto e Zoe prova a giocare ogni carta per farlo ingelosire.
L’appuntamento, come è facile immaginare, si rivela un terribile fiasco e alla fine Zoe è costretta a chiedere a Wade di intraprendere una relazione esclusiva, seppur senza coinvolgimenti sentimentali. Il Kinsella accetta di buon grado chiarendo anche che i sospetti della Doc erano del tutto infondati.

-->

Nessun commento:

Posta un commento