martedì 12 marzo 2013

Il grande e potente Oz, in questi giorni nelle sale

Tripudio di colori, di effetti visivi sorprendenti, l'inizio di un'avventura che si preannuncia avvincente e ricca di sorprese. Questo è quello che aspetta lo spettatore di "Il grande e potente Oz" (titolo originale "Oz: the great and the powerful")a giudicare dal trailer.
Il film, della durata di 127 minuti e di genere fantastico, è da poco approdato in tutte le sale cinematografiche italiane firmato alla regia dal maestro dell'horror Sam Raimi, noto anche per aver diretto la trilogia di Spiderman. 
Ad indossare i panni del protagonista, dopo aver dismesso quelli da antagonista di Spiderman, ecco il giovane e sempre più apprezzato James Franco affiancato da Michelle Williams (ex Dawson's Creek), Mila Kunis, Rachel Weisz e Zach Braff.

La favola di casa Disney, racconta la storia di Oscar Briggs, conosciuto come Oz che, agli esordi della propria carriera, sbarca il lunario con piccoli spettacoli da prestigiatore raccogliendo però più consensi come consumato latin lover.
Oz ancora non sa che la sua vita sta per cambiare prendendo una piega del tutto inaspettata. Per sfuggire ad un accanito rivale infatti il giovane scapperà a bordo di una mongolfiera che lo porterà magicamente nella terra incantata di Oz. Qui scoprirà ben presto di essere considerato il tanto atteso mago che, venendo dal cielo, avrebbe salvato la popolazione dalla strega cattiva. E giacché in palio c'è anche un tesoro, tanto vale assecondare gli abitanti di Oz, fingersi mago e lanciarsi nell'impresa.
Per Oscar è tempo di lasciarsi alle spalle la vita passata - non a caso proposta per lo spettatore in bianco e nero - e abbandonarsi a questa avventura multicolor che gli consentirà di crescere e maturare trasformandosi in una versione di sé completamente rinnovata.  
Chi ha già visto il film rinunciando a paragoni con la versione precedente firmata da Fleming nel 1939, è riuscito a godersi una fiaba accattivante e coinvolgente calandosi in un mondo incantato dove il colore e le sorprese la fanno da padrona.
Adatto certamente per un pubblico giovanile, per le famiglie, ma anche per chi non sa rinunciare alla magia delle fiabe, specialmente se di casa Disney.
Forse "Il grande e potente Oz" non avrà conquistato appieno il consenso di critica e spettatori ma al botteghino è stato comunque un vero e proprio successo.
Io non me lo perderei.

Ecco il promettente trailer...
-->

Nessun commento:

Posta un commento