domenica 14 aprile 2013

Person of interest, commento episodio 2x06 "Un uomo normale"

Episodio non particolarmente scoppiettante ma pur sempre ben fatto e godibile il numero 6 di questa promettente seconda stagione.
A Reese e Finch questa volta la Macchina assegna il numero di previdenza sociale di un uomo apparentemente normale, famiglia, figli, lavoro, padre e marito devoto. Quello che i due scopriranno presto però è che il tizio deve fare i conti con un passato da dimenticare e con la minaccia che i suoi trascorsi votati all'illegalità vengano a bussare al suo presente quanto prima distruggendo tutto quanto di buono egli sia intanto riuscito a costruire.

L'uomo era infatti uno scassinatore senza il quale la propria banda non riusciva a mettere a segno neanche un colpo. Durante uno di questi al quale l'uomo aveva deciso di non prendere parte, i componenti della banda vengono arrestati. 
Per Graham, questo il nome dell'uomo, diventa l'occasione per cambiare vita, per diventare una persona migliore e lasciarsi questo truffaldino passato alle spalle. La soluzione ottimale allora diventa appropriarsi dell'identità di un uomo deceduto e reinventarsi un presente. Graham ci riesce, apre un'attività, si innamora, si sposa, diventa un uomo migliore ma, una volta scontata la pena, per i componenti della banda diventa imperativo vendicarsi di lui.
Questo è dunque lo scenario in cui si trova ad intervenire Reese che, per avvicinare Graham, è costretto a ricorrere ad una copertura. John mette al chiodo il suo bel completino per calarsi nella parte del vicino di casa appena trasferito con tanto di moglie al seguito. Zoe è l'alleata perfetta per questo ed è divertente vedere Reese nei panni da maritino perfetto avvezzo anche alle arrostite in giardino coi vicini del quartiere.
In un crescendo perfetto, comunque, John e Harold non sbagliano un colpo e la banda è presto riassicurata alla giustizia. Certo a Graham rimane il difficile compito di dover svelare il proprio passato alla moglie ma la sua onestà e la decisione di costituirsi lo premieranno.
Livello sempre alto anche per questo episodio lineare e riposante. Godibile e apprezzabile.   

-->

Nessun commento:

Posta un commento