lunedì 27 maggio 2013

Person of Interest, commento episodio 2x12 "Il dilemma del prigioniero"

Puntata assolutamente avvincente la numero 12 della seconda stagione di Person of Interest.
Tutti gli occhi sono infatti puntati sulla detective Carter e su Reese, mentre per tutti i quaranta minuti è impossibile non chiedersi quanto resisteranno ancora a questa recita, quanto dovrà durare questo interrogatorio prima che qualcuno dei due non venga smascherato dall'agente Donnely dell'FBI.
Le domande della Carter infatti non possono che farsi sempre più pressanti perché l'intento di Donnely è far crollare uno dei tre detenuti e svelare finalmente l'identità dell'uomo in giacca.

John per fortuna è in forma smagliante come sempre, le sue risposte sono sempre molto circostanziate e credibili mentre attinge a piene mani dalla falsa identità congegnata insieme a Finch, mentre la Carter sembra reggere perfettamente la situazione.
I minuti dell'episodio si susseguono così veloci, cadenzati dalle domande della Carter, dall'attesa della risposta di Reese, dalle verifiche di Donnely e dal prezioso ed impeccabile supporto di Finch che, a distanza, si occupa egregiamente di dare corpo a questo alias di Reese sul quale stanno riponendo ogni possibilità di salvezza.
Man mano che si procede con la puntata, aumentano i vari protagonisti coinvolti e quindi ecco fare capolino in carcere una vecchia conoscenza di John, l'ex proprietario di Bear finito in carcere grazie a lui, una spia mandata appositamente dal governo per fare fuori i 3 sospettati arrestati e togliere di mezzo chiunque sia l'uomo in giacca, e persino Elias che in questo caso fa da spalla al prezioso duo.
Il cerchio infine si stringe, Donnely è costretto a rilasciare John ma è solo più furbo di ciò che vuol far credere. La recita di Reese e della Carter infatti non lo ha convinto appieno e  il suo è solo un bluff per far loro abbassare la guardia. Quando l'agente Donnely infatti li becca insieme fuori dal carcere a commentare lo scampato pericolo, per i due i giochi sono davvero finiti. Donnely può finalmente gongolare, ha incastrato la Carter e smascherato l'uomo in giacca... Peccato che egli non sappia di essere il prossimo numero di previdenza sociale fornito dalla Macchina. Quando Harold tenta di avvisarlo dell'imminente pericolo è già troppo tardi. L'auto di Donnely è vittima di un terribile incidente, la Carter sviene, Donnely finito con due colpi di pistola, Reese rapito. E' tornata Kara Stanton!
Puntatone. Semplicemente impeccabile. 

-->

Nessun commento:

Posta un commento