venerdì 14 giugno 2013

Revolution, commento episodio 1x19 "Children of men"

Tutti lo vogliono, tutti lo cercano. E' un biglietto in prima fila per la ormai celeberrima Torre. 
Questo luogo arcano, inquietante e iper tecnologico infatti cela al suo interno non pochi segreti ma soprattutto rappresenta l'unica possibilità di ripristinare la corrente elettrica sull'intero globo terrestre ed è comprensibile dunque che tutti tentino di giocarsi una chance di primo piano per vedere concretizzati i propri fini. Avere il controllo sull'elettricità di tutto il pianeta ad esempio conferirebbe un potere illimitato e questa opportunità Monroe non è disposto a lasciarsela scappare.

Per interessi opposti, Rachel ed Aaron sono in cammino da giorni ormai per espugnare la Torre e ripristinare l'ordine sul mondo, ma sono soli, senza esercito, senza l'aiuto di Miles o della bombarola Nora e possono contare solo sul loro spirito di iniziativa e sul supporto offerto da quel misterioso diario.  
Intanto anche il gruppo di Miles accorre sul posto dove finalmente si ricongiunge con Aaron e apprende che Rachel è ostaggio di Randall e di Monroe all'interno della Torre.
La tensione sale, si dà il via ai conflitti e agli scontri a fuoco. Miles e i suoi riescono ad entrare mentre Neville e il figlio vengono fatti prigionieri della Milizia.
Espugnata la Torre però adesso il compito non è stato ancora portato a termine. Il successivo obiettivo diventa il livello 12, il vero quartier generale dei comandi in grado di far tornare la corrente. Quello che i vari gruppi ancora non sanno però è che a difesa del livello ha preso forma un gruppetto di fanatici omicidi.
In men che non si dica è il caos, tra spari, corpi trivellati di colpi, fuggi fuggi generale. Tanto per cambiare, neanche un graffio per i nostri che riescono a cavarsela fin troppo bene. Ma la confusione generale ha un po' mischiato le carte e se Charlie, Rachel ed Aaron finiscono tra le mani dei fanatici dove incontrano la famosa Grace che li informa dei rischi possibili in cui potrebbero incorrere riattivando l'interruttore della corrente, Monroe e Miles sono giunti alla scontro finale e decisivo.
Intanto fuori, Neville mette in piedi una cospirazione contro Monroe per detronizzarlo e assumere il comando della Milizia.
Episodio adrenalinico, avvincente, con molta azione, giusto grado di suspance e buon ritmo narrativo. Continuano a non convincere i dialoghi per lo più prevedibili, quando non assurdi e piace sempre meno la scarsa coesione tra i personaggi che, ormai, ad un passo dal finale di stagione, avrebbero dovuto instaurare ben altri legami.
Do una sufficienza, sperando in un finale col botto.

-->

Nessun commento:

Posta un commento