mercoledì 25 settembre 2013

Under the dome, riassunto episodio fine di stagione "Curtains"

Ultima puntata della prima stagione di debutto per questa serie tv dal carattere sempre più fantascientifico.
Con l'episodio "Curtains" infatti si chiude il cerchio, o almeno questo è ciò che avremmo sperato se solo non fosse che il quarantesimo minuto della messa in onda ci congeda con il fiato sospeso e qualche  - di troppo - interrogativo da sciogliere.
Barbie rimane ancora in carcere, vittima delle sporche manipolazioni di Big Jim mentre Linda, sempre più inconsistente, ingenua e incapace di vedere al di là del proprio naso, cerca di gestire l'emergenza uovo alieno ignorando le spiegazioni dei ragazzi e sottovalutando le inquietanti connessioni tra ciò che accade sotto la mini cupola e quello che succede sotto tutta Chester's Mill.

Un sipario nero come la notte più profonda sta infatti coprendo l'intera cupola, spegnendo completamente il sole del giorno e delineando degli scenari da apocalisse.
Con la complicità dell'oscurità, Barbie viene intanto liberato da Julia ed Angie finendo per assistere alla speciale e magica connessione delle quattro mani con la mini cupola. Quando questa si infrange in mille pezzi, la farfalla è finalmente libera non solo di volare dove vuole ma anche di incoronare il monarca, come da predizione. Devo dire che anche io ero convinta che il titolo spettasse a Barbie ma il colorato insetto invece designa Julia come guida eletta e predestinata. Le sorti della cittadina, dell'uovo e di Barbie adesso dipendono da lei.
Mentre poi in città c'è chi si appresta a guadagnare l'entrata della Chiesa per chiedere perdono per i propri peccati prima che sia troppo tardi e chi si adopera per eseguire gli ordini del sempre più incontrollabile Big Jim di costruire un patibolo per Barbie, a noi spettatori viene fornita intanto una mezza risposta. Grazie all'apparizione di un'entità non meglio identificata che si presenta sotto le mentite spoglie della defunta Alice, finalmente scopriamo che dietro la formazione della cupola c'è dietro la mano di qualcuno e qualcosa di senziente e non umano che ha pensato bene di proteggere Chester's Mill e i suoi abitanti dall'esterno e da ciò che potrebbe accadere fuori dalla cittadina salvo poi affidare tutto il pacchetto a Julia e alla salvezza di un uovo.
Per Julia dunque diventa chiaro, seppur immensamente - ma neanche tanto! - doloroso che è impossibile salvare Barbie e cedere al ricatto di Big Jim. L'uovo resta con lei per il bene di tutti, per la salvezza di tutti, anche se ciò significa sacrificare la vita del suo uomo.
Quando tutto è pronto per l'impiccagione di Barbie che, inspiegabilmente, pare vittima degli eventi non mostrando alcuna intenzione di difendersi e salvarsi le penne, ecco che si compie la visione più volte preannunciata. Sotto il cielo nero della cupola una miriade di stelle rosa cadono allineate, catturando l'attenzione di ogni abitante tranne quella di Big Jim che, imperterrito, chiede al figliolo di eseguire la sentenza di morte a danno di Barbie proprio mentre tutti hanno il naso rivolto all'insù verso quello spettacolo inspiegabile che fa tanto apocalisse.
Con queste facce attonite e con quell'accorato invito di Big Jim rivolto al figlio affinché spinga la leva e uccida Barbie su quel patibolo improvvisato cala il sipario sulla prima stagione di questa nuova serie.
Stagione con tanti, troppi alti e bassi dalla quale ci si sarebbe aspettati senza dubbio di più e che ha un po' deluso le aspettative generali non solo per la qualità incostante degli episodi, ma anche per lo sviluppo di alcuni personaggi, come Linda, e soprattutto per il finale di stagione, così inconcludente e crudele per la curiosità insoddisfatta di noi spettatori.

1 commento:

  1. Io sto leggendo il libro di S. King. Avvincente! La serie tv non l'ho ancora guardata.

    RispondiElimina