venerdì 11 ottobre 2013

The originals, recap episodio 1x02 "House of the rising son"

Nuova puntata per The originals che con "House of the rising son" segna il definitivo ed ufficiale approdo di Rebekah tra le fila dei protagonisti e la scoperta di stuzzicanti ed insospettabili retroscena.
La sorellina originaria infatti lascia Mystic Falls alla volta di New Orleans preoccupata per le sorti di Elijah di cui si son perse le tracce.
Al suo arrivo, lo scontro con con Klaus è inevitabile, e le loro priorità sembrano totalmente inconciliabili. L'ibrido, per inseguire il suo disegno di conquistare la fiducia di Marcel non ha infatti esitato a consegnare a questi il povero Elijah, a cui è stato destinato il solito paletto nel cuore.

Il disappunto di Rebekah è dunque comprensibile mentre numerosi flashback svelano non solo la natura del legame morboso tra i due fratelli e la fastidiosa abitudine di Klaus di far fuori ogni pretendente della sorella, ma anche del rapporto tra l'ibrido e Marcel, scelto e cresciuto come un figlio per via delle similitudini con l'infanzia difficile e travagliata vissuta da Klaus.
Alla luce poi salta fuori anche di una cocente passione che stava per sbocciare tra Marcel e Rebekah, relazione interrotta prima che potesse decollare proprio da Klaus che con il paletto a cui siamo abituati regala a Rebekah un sonno mortale per ben 52 anni, impedendole di viversi l'amore con Marcel poi trasformato in vampiro.
Tutta da scoprire invece il filone relativo alla potentissima strega alleata di Marcel e custode delle spoglie senza vita di Elijah, personaggio dalla rilevanza talmente chiara da rendere improvvisamente possibile una alleanza tra Klaus e Rebekah, in nome di quella famiglia che loro hanno tradito e tradito più volte e in nome di quel figlio che potrebbe dare una svolta al cammino sanguinario intrapreso dall'ibrido originario.
Altra bella e succulenta puntata. Curiosa di sapere come si svilupperà il tutto.


Nessun commento:

Posta un commento